le opere

Rapato a zero

Lingua: italiano
Anno: 1986
Editore: Vallecchi
Luogo: Firenze

Descrizione:

Dal risvolto di copertina dell'edizione italiana.

Questo volume di Carlo Coccioli si sarebbe chiamato in altri tempi, quando meno scheletrico era il valore delle parole, una raccolta di moralit: nel senso che gli scritti che lo compongono son tutti ricondotti a una ricerca dei valori dell'essere entro le situazioni pi consuete e correnti, lungo il normale flusso della vita e del tempo.
Ma moralit parola che pu incutere qualche timore, o indurre un senso di noia a chi cerchi nella prosa la lettura piacevole o magari lo svago: e allora diciamo che questi scritti sono quanto mai godibili, ti si presentano come rapidi bozzetti in cui vivono per un tocco di penna i nostri personaggi quotidiani, si affacciano le nostre sensazioni schiarite e appianate da una scrittura che pi limpida non si potrebbe, erede di una grande tradizione che fa capo a Papini.
Cos che la "moralit" alla fin fine un racconto, entro il quale confrontare i pensieri che in noi suscita l'esercizio della vita, con quanto Coccioli ne trae, con la sua riflessione, tanto acuta quanto garbata e suadente.


Download:

Carlo Coccioli, Rapato a zero. Prologo
Caro Coccioli, Rapato a zero. Rapato a zero




Nessun'altra edizione disponibile